Il 2021 è l’Anno europeo delle ferrovie

2021 è l'anno europeo delle ferrovie

Il 2021 è l’Anno europeo delle ferrovie. E’ stato scelto dalle istituzioni di Bruxelles come European Year of Rail. Lo scopo è accendere i riflettori su una delle modalità di trasporto più sostenibile, innovativa e sicura. Una serie di attività è stata programmata per l’intero anno in tutto il continente. L’obiettivo è incoraggiare l’uso della ferrovia sia da parte dei cittadini che da parte delle imprese. E contribuire così a raggiungere l’obiettivo del Green Deal europeo che prevede la neutralità dell’Unione dal punto di vista climatico entro il 2050.

Il 2021 è l’Anno europeo delle ferrovie

“Nel prossimo decennio il nostro Paese sarà pienamente impegnato in un’azione di forte sviluppo del trasporto ferroviario, sia per le merci sia per i passeggeri, in linea con l’obiettivo del Green Deal europeo di rendere la mobilità più sostenibile”. Così il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, esprime la convinta partecipazione dell’Italia all’iniziativa europea. “Le ferrovie giocano un ruolo cruciale per connettere le diverse aree dei territori dell’Unione e anche per riequilibrare i divari esistenti tra le diverse aree del nostro Paese con soluzioni di intermodalità. Per questo, gli investimenti inseriti nel Piano di Ripresa e Resilienza saranno fortemente concentrati nel Mezzogiorno”.

La Sustainable and Smart Mobility Strategy

Per raggiungere questo traguardo e garantire che i trasporti continuino a svolgere un ruolo centrale nella transizione verso un’economia pulita, digitale e innovativa, nel dicembre 2020 la Commissione ha adottato la sua “Sustainable and Smart Mobility Strategy”, che delinea il percorso verso una mobilità più sostenibile, intelligente e resiliente.  Questa strategia include obiettivi ambiziosi che coinvolgono le ferrovie. Tra cui raddoppiare il trasporto merci su rotaia e triplicare il trasporto passeggeri ad alta velocità entro il 2050. Come primo anno di piena attuazione nell’Unione europea del 4° Pacchetto ferroviario, il 2021 rappresenterà anche un importante passo avanti verso la realizzazione dello Spazio ferroviario unico europeo. Una rete ferroviaria più efficiente grazie ad un approccio integrato e una mobilità senza soluzione di continuità attraverso le frontiere.